nata con i 20 milioni di soldi pubblici della gasparri oggi il DDT diventa una pay tv senza servizi gratuiti per i cittadini? che ne pensi?

micheleficara scrive:

sui decoder la situazione è indifendibile …

soldi sottratti ai contribuenti italiani e a chi ha acquistato un decoder presto obsoleto …

ed i servizi interattivi ai cittadini ?

ormai roba già dimenticata …

Antonio scrive:

Il Digitale Terrestre è morto prima di nascere, è soltanto una bolla costruita per estendere la disponibilità di rete4, (vedi servizio di Report di qualche settimana fa). La legge attualmente dice che è possibile continuare a trasmettere Rete4 solo se un adeguato sviluppo tecnologico consentirà l’accesso ad altri operatori. E sembra che il DDT sia adeguato, chiedere come la pensano quelli di Europa7!

Invece per un commento “tecnico”, vorrei dire che non solo come dice Michele, adesso è una pay tv senza servizi gratuiti per i cittadini ma è servità anche a vedere un infinità di scatolette (alias decoder) che al primo cambio generazionale delle tv sono state e saranno buttate via, con un tante grazie alle politiche sul risparmio e sulla gestione dei soldi pubblici! E poi chiudiamo Facebook ai dipendenti!eeh 😀

micheleficara scrive:

anche peggio …

🙂

Stefano scrive:

Penso che sia la solita “italianata”
ss