Questo non è un paese per nativi digitali?
Ecco la domanda a cui ha cercato di rispondere Gianluca Dettori con cui  vorrei peró condividere un maggiore ottimismo.
Anche perché una (piccola) parte della colpa spetta a noi nativi analogici …

Il digital divide generazionale italiano

http://pulsene.ws/DNvW

micheleficara scrive:

Diciamo che li rottamerei “parzialmente” salverei l’esperienza ma gli farei fare il paio con la freschezza innovazione di un ventenne.

Ne verrebbe fuori una bella accoppiata non trovi?

🙂

Gianni Lombardi scrive:

Gianluca Dettori ha pienamente ragione. L’attuale classe dirigente in Italia fa parte del problema e non della soluzione. Se fosse coerente con le parole del suo discorso di fine anno, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano darebbe subito le dimissioni, invitando a darle anche al suo quasi coetaneo Silvio Berlusconi. Per imitazione e coerenza dovrebbero inoltre dare le dimissioni e ritirarsi a vita privata anche personaggi digitalmente inesperti, ignari e anti-moderni come Massimo D’Alema, Pierluigi Bersani e Umberto Bossi. Tutti quanti quelli nominati rappresentano una palla al piede per l’Italia, anche se naturalmente non tutti i problemi dipendono da loro.