Forse ci voleva Antonio Albanese, in arte Cetto la Qualunque, per insegnare ai politici italiani l’uso di internet per la politica.

Come evidenzia bene Wired Italia in questo post: Il Partito du Pilu conquista la Rete il sito in pochi giorni ha fatto il pieno di accessi e si presenta come nuovo fenomeno del web.

Ottima anche l’applicazione per Apple iPhone che presenta il manifesto del partito ed invita a registrarsi sul gruppo Facebook dove hanno sottoscritto l’adesione già decine di migliaia di persone.

Naturalmente non va sottovalutato il colpo di fortuna di uscire proprio nei giorni più caldi del Rubygate, anche se non credo proprio che Antonio Albanese si sia messo d’accordo preventivamente con Silvio Berlusconi.

Un approccio sicuramente unconventional ma che deve fare riflettere la poltica italiana, molto!