Leggevo su Repubblica.it di questi casi in cui alcuni dipendenti hanno perso il posto di lavoro per via dei commenti negativi e denigratori sui loro capi postati su Facebook.

Troppe critiche su Facebook scoperti, perdono il posto

Forse il licenziamento è una misura eccessiva, ma certo è che il dipendente, a mio modesto avviso, non può pensare di insultare impunemente i propri superiori pubblicamente nel principale social network mondiale e poi sperare di passarla liscia.

La questione è quanto mai attuale e continuerà a fare discutere molto in futuro, anche perchè credo che questi sono solo i primi di molti casi di licenziamenti per giustra causa che presto affolleranno i tribunali del lavoro e daranno molto lavoro agli avvocati.

Credi che il licenziamento sia stata una misura troppo dura o drastica?

Michele Mader scrive:

Facebook è un mezzo che per sua natura ha un audience molto limitata e un’oblio molto veloce.
Io valuterei più sulla base delle conseguenze (clienti persi, danni economici…) che non per il semplice fatto che una cosa è stata scritta.
Se non altro perché prima nessuno lo sapeva, ora tutta Italia ne è a conoscenza.

Giusto, insultare chiunque è sbagliato x default, poi insultate su fb è come farlo in pubblico con migliaia di testimoni

Probabilmente si, ma in qualsiasi caso è stupido pensare di insultare il proprio capo e poi pensare di farla franca così …

Direi giusto visto che è scritto nero su bianco, ma bisogna vedere anche le circostanze …. Magari in certi casi è l’unico modo x reagire

Direi giusto visto che è scritto nero su bianco, ma bisogna vedere anche le circostanze …. Magari in certi casi è l’unico modo x reagire

Direi giusto visto che è scritto nero su bianco, ma bisogna vedere anche le circostanze …. Magari in certi casi è l’unico modo x reagire

Direi giusto visto che è scritto nero su bianco, ma bisogna vedere anche le circostanze …. Magari in certi casi è l’unico modo x reagire

Direi giusto visto che è scritto nero su bianco, ma bisogna vedere anche le circostanze …. Magari in certi casi è l’unico modo x reagire