viadeo

La notizia (che puoi trovare QUI e QUI) sinceramente mi ha colto si sorpresa, ed è una cannonata non da poco nel mondo del Business Social Network, mondo a me molto caro e che seguendo dai primi albori nel 2003 mi ha permesso di collezionare oltre 15.000 contatti diretti.

Viadeo, con l’acquisizione di Unyk, incrementa di ben 16 milioni di utenti la propria community di professionisti, arrivando alla mirabolante cifra complessiva di 25 milioni complessivi a livello mondiale.

L’altra cosa che deve fare riflettere è l’incremento mensile di nuovi iscritti, che dopo l’acquisizione di Unyk, porta Viadeo ad avere circa un milione di nuovi utenti ogni mese.

Unyk, dopo la debacle di Plaxo, ha iniziato a spopolare recentemente diventando uno dei migliori servizi al mondo di sincronizzazione remota dei contatti professionali.

Questa acquisizione credo non passerà inosservata neanche nelle stanze dei bottoni di Linkedin, che a questo punto si sente minacciata da vicino da quello che fino a qualche mese fa era un follower molto lontano dai numeri già impressionanti per quantità e tasso di crescita dle primo business social network al mondo (fonte Wikipedia).

L’altra cosa che mi fa riflettere molto è come la staticità della stessa Linkedin che anche di Plaxo (acerrimo concorrente di Unyk) stia determinando il loro superamento da parte di un concorrente che solo fino a pochi mesi fa non sarebbe nemmeno stato in grado di impensierirli.

la lezione (finale) che si apprende da tutto ciò è che nei social network (anche business) non si può vivere di rendita, ma si deve continuare ad innovare costantemente: viadeo che diventa il secondo business social network al mondo e che potrà superare linkedin in pochi mesi, è un pò come facebook che ha stoppato (prima) e distrutto (poi) il famoso myspace, che ha pure da poco dovuto chiudere in sordina la propria rappresentanza in Italia …

E sembra che questo succederà presto anche in altri Business social Network Europei molto noti …

Never sleep …

micheleficara scrive:

in effetti è probabile che molti professionisti “alfabetizzati” da Facebook, poi per le proprie attività professionali, separate da quelle personali, trovino migliore approdo sui business social network professionali.

lo auspico .

Massimo Melica scrive:

la notizia è molto interessante e come spesso accade le tue previsioni trovano nel medio termine puntuali conferme.

Anche in questo caso ad un imbarbarimento di facebook è probabile che piattaforme più professionali possano trovare ampio consenso tra gli utenti.

Vedremo a breve…