YouTube diventa ‘Extra Large’. La battaglia per i video online si sposta sul divano di casa.

Leggo in questo interessante contributo di Key4Biz che quello che vado dicendo da circa sei mesi di convegno in convegno si stà già realizzando persino in anticipo sulle mie più ottimistiche previsioni.

Internet comincia ad andare stretto a Youtube che sempre di più punta ad entrare, tramite le Broadband Tv ed i Set Top box come il Tv Surf, sempre più negli schermi dei nostri televisori in salotto.

Sicuramente la guerra con il nuovo Concorrente HULU che puntando sui contenuti premium a pagamento genera il doppio del fatturato di Youtube con un centesimo dei suoi costi di traffico, a stimolato i dirigenti ad accelerare i tempi.

Il mondo digitale è quanto mai vivace in questi periodi, e dopo la grande rivoluzione dei social network (che grazie a dio ci ha fatto dimenticare la rocambolesca bufala di Second Life) presto vedremo i contenuti video su internet dare battaglia anche all’interno della nostra Tv in soggiorno.

Ci aspettano (sicuramente) tempi interessanti.

Reblog this post [with Zemanta]
micheleficara scrive:

a me fà incazzare di più quando per colpa del temporale perdo la ricezione sia del canale satellitare di Sky che delle trasmissioni del digitale terrestre …

anche perchè li pago un canone …

ecchediamine

🙂

tubaz scrive:

Certo che se XL va come youtube stasera……andiamo bene, server error…….Non vorrei essere nei panni del webmaster di Utube ora…..!!!

micheleficara scrive:

bravo Antonio, per le Consolle, oramai distribuite in milioni di pezzi nelle famiglie italiane, sarà una bella guerra con i set top box per il predominio sull’intrattenimento da salotto …

🙂

__www.xbox.com/en-US/live/projectnatal(credo che questo link, per gli amanti della tecnologia intelligente, confermi il commento di Michele: “è bello vivere in tempi interessanti, come questi.”

allora vediamo come il futuro è già segnato, chiedere a Microsoft e al suo PROJECT NATAL:

Poi se iniziamo a pensare che sono le uniche a poter permette di sviluppare sistemi di interazione rivoluzionari (grazie agli incredibili guadagni, sono tra i pochi sistemi a sfruttare a fondo le economie di scala, pensiamo alla Wii),

Come è successo con gli smartphone sui cellullari anche i media center si imporrano sui loro predecessori set top box, soprattutto adesso che il mercato dei contenuti digitali è sempre più maturo.
E i media center del futuro probabilmente saranno proprio le consolle (in parte lo sono già), che offrono un valore aggiunto incredibile ovvero il gioco di altissima qualità (vedi Playstation 3 e Xbox 360) e permettono l’accesso ai media center di casa.

Per questo ritengo che com’è successo già con gli smartphone sui cellulari, per la le loro molteplici funzionalità ad un costo sempre più accessibile anche i media center vinceranno sui semplici set top box. Probabilmente questi nuovi media center, e in parte lo sono già, saranno le consolle, che offrono un valore aggiunto incredibile ovvero il gioco di altissima qualità (vedi Playstation 3 e Xbox 360) e permettono l’accesso ai media center di casa. Poi se iniziamo a pensare che sono le uniche a poter permette di sviluppare sistemi di interazione rivoluzionari (grazie agli incredibili guadagni, sono i sistemi che sfruttano al meglio attualmente le economie di scala, pensiamo alla Wii), allora vediamo come il futuro è già segnato, chiedere a Microsoft e al suo PROJECT NATAL:
http://www.xbox.com/en-US/live/projectnatal/
intelligente
(credo che questo link conferma il commento di Michele: “è bello vivere in tempi interessanti, come questi.”

In fondo pensandoci, la cosa più importante che hanno fatto i set top box era portare il modello della pay tv e quindi le schede prepagate e la possibilità di affacciarsi alle trasmissioni digitali (aimè digitale terrestre). Tutte cose che adesso sono già parte di qualunque nuova tv, quello che vorrei è soltanto poter navigare i contenuti video del web, giocare e registrare gli eventi live nel mio media center, alias xbox. Se riesco a farlo senza usare il telecomando ma solo con le mani, beh sarebbe ancora meglio!

purtroppo si era bloccato internet ma volevo concludere il post con un’altra considerazione sui personal media center, che in qualche maniera prenderanno il posto dei set top box come già successo in un altro contesto ovvero gli smartphone sui telefonini.

probabilmente i media center del futuro (ma forse anche tra poco) saranno le consolle stesse, che offrono un valore aggiunto incredibile ovvero il gioco di altissima qualità (vedi Playstation 3 e Xbox 360) e permettono l’accesso ai media center di casa. Poi se iniziamo a pensare che sono le uniche a poter permette di sviluppare sistemi di interazione rivoluzionari (pensiamo alla Wii), allora vediamo come il futuro è già segnato, chiedere a Microsoft e al suo PROJECT NATAL:
http://www.xbox.com/en-US/live/projectnatal/ (per chi ama la tecnologia intelligente, questo link credo risponda bene al commento di michele “è bello vivere in tempi interessanti, come questi.”!)

In fondo pensandoci, la cosa più importante che hanno fatto i set top box era portare il modello della pay tv e quindi le schede prepagate e la possibilità di affacciarsi alle trasmissioni digitali (aimè digitale terrestre). Tutte cose che adesso sono già parte di qualunque nuova tv, quello che vorrei è soltanto poter navigare i contenuti video del web, giocare e registrare gli eventi live nel mio media center, alias xbox. Se riesco a farlo senza usare il telecomando ma solo con le mani, beh sarebbe ancora meglio!

micheleficara scrive:

la questione è decisamente ampia ed è solo all’inizio per essere dibattuta efficacemente …

in qualsiasi caso credo che (come al solito) i set top box coesisteranno insieme alle broadband tv sia per le differenti modalità di fruizione che per gli intrinseci vantaggi di entrambi.

Ovvero la possibilità di un STB di “completare” una “vecchia tv non connessa” sia la soluzione “all in one” delle broadband o connected tv (lg e samsung per favore mettetevi d’accordo sul nome) per il mercato di sostituzione dei vecchi apparecchi (per chi se lo può permettere)

in qualsiasi caso siamo all’inizio di una nuova era per la vecchia cara tv del salotto.

è bello vivere in tempi interessanti, come questi.

Beh io immagino un futuro in cui la tv in fondo è soltanto la cornice, è in questo processo la distribuzione dei contenuti deve essere il più semplice possibile e anche molto economico per contenuti di bassa qualità. Quindi credo molto in un sistema di youtube integrato nelle tv come nell’articolo del sole 24 ore e come nelle idee di Philips, perchè la tv è un costo di aggiornamento sostenibile ma spendere troppo in un set top box per contenuti di bassa qualità non è sostenibile (link sole24ore http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Tecnologia%20e%20Business/digitale-terrestre/novita/PHILIPS-NETTv-televisore-internet.shtml)

Immaginare il futuro della televisione è sempre un pò problematico, perchè la frammentazione delle tipologie di target che accedono ai contenuti televisivi è sempre più alta e come fare contenti tutti e contemporaneamente non mettere da parte i vecchi utenti che sono quelli che sicuramente possono permettersi di spendere di più?

Immaginare il futuro della televisione è sempre un pò problematico, perchè la frammentazione delle tipologie di target che accedono ai contenuti televisivi è sempre più alta e come fare contenti tutti e contemporaneamente non mettere da parte i vecchi utenti che sono quelli che sicuramente possono permettersi di spendere di più?

Beh io immagino un futuro in cui la tv in fondo è soltanto la cornice, è in questo processo la distribuzione dei contenuti deve essere il più semplice possibile e anche molto economico per contenuti di bassa qualità. Quindi credo molto in un sistema di youtube integrato nelle tv come nell’articolo del sole 24 ore e come nelle idee di Philips, perchè la tv è un costo di aggiornamento sostenibile ma spendere troppo in un set top box per contenuti di bassa qualità non è sostenibile (link sole24ore http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Tecnologia%20e%20Business/digitale-terrestre/novita/PHILIPS-NETTv-televisore-internet.shtml)

I media center del futuro probabilmente saranno invece le consolle, che offrono un valore aggiunto incredibile ovvero il gioco di altissima qualità e permettono l’accesso ai media center di casa. Poi se iniziamo a pensare che sono le uniche a poter permette di sviluppare sistemi di interazione rivoluzionari, allora vediamo come il futuro è già segnato, chiedere a Microsoft e al suo PROJECT NATAL:
http://www.xbox.com/en-US/live/projectnatal/

Giacomo scrive:

Ma si tratta pur sempre di un PC.
A casa mia queste cose le faccio direttamente sul televisore, senza ricorrere al PC, e in più non sono limitato al solo Youtube.. e nel frattempo guardo la televisione.. e magari la registro anche..
Questo si che vuol dire avere internet in televisione!

Vi consiglio anche io TVsurf, un vero motore di ricerca per la TV, un vero decoder multimediale,
il re nel mio salotto.