SMAU 2008 LA CONFERENZA STAMPA AL CIRCOLO DEL COMMERCIO MILANO da te.

L’anno scorso andai a Smau 2007 (lo faccio da oltre 20 anni) e devo dire che fu veramente una tristezza, la peggiore edizione che ricordi: vecchia ed inutile.

Uno scatenato Vittorio Pasteris mi immortalò in un video dove affermai che se Smau voleva nuovamente decollare sarebbe dovuto ripartire da zero abbracciando i Social Media in pieno.

Non successe nulla fino a questa estate, ma poi comincia a muoversi qualcosa su Facebook, era quindi chiaro che Smau si fosse dato una mossa …

… come profetizzato più di un anno fà …

A giudicare dal tenore della conferenza stampa di oggi sembrerebbe che la fatidica mossa sia avvenuta , eccome.

Finalmente sul palco dei relatori per la prima volta in tanti anni si è vista gente giovane con età media di 35 anni contro i 50/55 delle edizioni passate.

Tutto lo staff a partire dall’AD Pierantonio Macola mi sembra bello sveglio e pieno di energia, e ce ne vorrà parecchia per risollevare un evento come Smau affossato dalla fallimentare gestione Cazzola.

Ma la buona notizia è che il nuovo gruppo dirigente ha tutte le carte in regola per sfondare, rompendo con i paludamenti del passato, e l’inutile istituzionalità funzionale solo a relatori ultracinquantenni.

Ma le novità su Smau 2008 continueranno nei prossimi giorni dove farò il punto sugli eventi che mi coinvolgono in prima persona, rimanete quindi sintonizzati su questo Blog.

Una chicca per i più curiosi QUI CI SONO LE FOTO della conferenza stampa di Smau 2008 tenutasi oggi al Circolo del Commercio di Milano in Corso Venezia.

micheleficara scrive:

direi che se il buongiorno si vede dal mattino …

🙂

siete proprio partiti con il piede giusto !

Andrey Golub scrive:

Bravo Michele!
sono d’accordo con te sul passato di SMAU.. e sai bene che ora stiamo facendo tutto per farlo ripartire! e dal tuo articolo sembra che sta funzionando il approccio “fresco” 😉

vediamo, ormai ci manca poco…

Carmelo Cutuli scrive:

Oddio come passa il tempo …. Se non mi scrivevi che era Pierantonio neanche lo riconoscevo.
C